Le non-parole in uno studio sulla discriminazione e sulla produzione dei suoni consonantici dell'italiano da parte di bambini pre-scolari

Vengono presentati gli strumenti messi a punto per valutare il livello di acquisizione delle caratteristiche fonetico-fonologiche dell'italiano L2 in bambini in età prescolare. Verranno illustrate le modalità di creazione di una lista di non-parole alla base di due test fonetici: uno di discriminazione (uguale-diverso), focalizzato solo su contrasti tra foni consonantici italiani assenti nelle lingue L1 esaminate e foni in comune; uno di produzione (ripetizione) dei 23 foni consonantici dell'italiano. Sono state usate non-parole in quanto durante la discriminazione e durante la produzione, il bambino impegna la memoria fonologica e il sistema articolatorio. Inoltre, la ripetizione di non-parole è considerata il più affidabile predittore della capacità di acquisizione lessicale in bambini dopo i 24 mesi. I dati raccolti con i due test potranno essere valutati anche con analisi di tipo acustico (V.O.T. e coarticolazione). Oltre ad illustrare metodi e caratteristiche dei test corredati di protocollo di somministrazione, vengono presentati dati e risultati della caratterizzazione sociolinguistica dei flussi migratori che hanno permesso l'individuazione dei quattro gruppi etnici più numerosi (per l'area veneta) su cui condurre la sperimentazione.

Publication type: 
Contributo in volume
Author or Creator: 
Galatà Vincenzo
Zmarich Claudio
Publisher: 
Bulzoni, Roma, ITA
Source: 
Contesto comunicativo e variabilità nella produzione e percezione della lingua , Atti del 7° convegno AISV, 26-28 Gennaio 2011, Università del Salento - Lecce, edited by Gili Fivela Barbara, Stella Antonio, Garrapa Luigia, Grimaldi Mirko, pp. 118–129. Ro
Date: 
2011
Resource Identifier: 
http://www.cnr.it/prodotto/i/212431
urn:isbn:978-88-7870-619-4
Language: 
Ita
ISTC Author: 
Claudio Zmarich's picture
Real name: