Share

Progetto "Valutazione dei Centri diurni per la salute mentale nel Comune di Roma"

Il progetto “Valutazione dei Centri diurni per la salute mentale nel Comune di Roma”, commissionato dal V Dipartimento alle Politiche Sociali e per la Salute del Comune di Roma, ha avuto inizio a novembre del 2004. Questo progetto nasceva con tre obiettivi generali. Il primo: acquisire conoscenze sul funzionamento e su alcune caratteristiche rilevanti dei Centri diurni. Il secondo obiettivo: il rilancio dei Centri diurni per la salute mentale. Questo implicava l’avvio di un processo culturale, che coinvolgeva innanzitutto gli attori impegnati nella gestione dei Centri, ma anche il mondo della ricerca e il territorio più in generale, per riflettere su dimensioni diverse inerenti il ruolo sociale di questi servizi a dieci anni dalla loro apertura, il mandato istituzionale dell’ente locale, i saperi professionali coinvolti. Il terzo obiettivo riguardava la promozione della qualità delle iniziative realizzate nei Centri, attraverso la realizzazione di specifiche iniziative di valutazione e formazione. Durante la realizzazione del progetto una particolare attenzione è stata dedicata alla dimensione metodologica che, che teneva in conto gli orientamenti che seguono:



  1. Coinvolgimento diretto degli attori implicati nel progetto, a partire dai tecnici del V Dipartimento e dagli operatori dei Centri diurni, per la condivisione degli obiettivi, degli strumenti e della metodologia durante tutte le fasi del progetto.

  2. Valorizzazione e formazione delle risorse umane, in particolare di quelle direttamente impegnate nei Centri diurni. 

  3. Adozione di approcci diversificati, che avrebbero tenuto conto dei punti di vista del committente, degli utenti, dei tecnici delle ASL e degli operatori del Terzo settore coinvolti nei Centri diurni. 

  4.  Produzione di un insieme di strumenti atti a promuovere l’adozione autonoma, da parte dei tecnici del V Dipartimento e degli operatori dei Centri diurni, delle attività di documentazione e valutazione in esame.

  5.  Promozione del lavoro di rete tra i soggetti coinvolti (Comune, ASL, Terzo settore) e della integrazione dei Centri nelle comunità locali.

Gli obiettivi sono stati quindi perseguiti attraverso l'adozione di un appproccio partecipato che ha consentito di coinvolgere tutti gli attori di questi servizi (responsabili, operatori ASL e del privato sociale, utenti e familiari). Particolare attenzione è stata rivolta allo studio dei mandati impliciti, condivisi e conflittuali dei diversi attori, al fine di sostenere un processo partecipato di presa di coscienza e condivisione dei diversi punti di vista. 


Le attività principali del progetto, presentate di seguito, sono state articolate in percorsi di ricerca complementari ed integrati:



  • Costruzione condivisa dei criteri di qualità dei Centri diurni: questo percorso ha avviato il progetto ed aveva come obiettivi la costruzione partecipata dei punti di vista dei diversi attori (operatori, utenti e familiari) sulla qualità dei servizi, l’individuazione dei punti di forza e degli elementi di criticità dei Centri.

  • Lo studio delle rappresentazioni implicite del Centro diurno: questo percorso si è basato sull’analisi delle libere associazioni evocate nei diversi attori dallo stimolo “centro diurno”, con l’obiettivo ulteriore di rintracciare somiglianze e differenze nelle concezioni implicite dei diversi gruppi di attori.

  • L’analisi organizzativa  finalizzata a descrivere le caratteristiche principali dei Centri diurni (numero utenti, strutture, personale, etc.) e a mettere in luce eventuali dinamiche conflittuali nella gestione di questi servizi.

  • I gruppi di lavoro con gli operatori dei Centri diurni: a partire dall’esplicita richiesta degli operatori coinvolti nelle fasi iniziali del progetto di partecipare più attivamente al percorso valutativo. Sono stati avviati tre gruppi di lavoro rivolti a operatori ASL e di cooperativa dei Centri diurni sui temi della storia, dell'intrattenimento e sull'inserimento lavorativo degli utenti dei Centri diurni.

  • Il percorso sulla progettazione e valutazione dei progetti   finalizzato all’acquisizione, da parte di chi lavora nei Centri e di chi ne finanzia le attività, di una prassi valutativa a sostegno dell’attività di progettazione. Questo è stato reso possibile attraverso la costruzione condivisa di un sistema per la costruzione e valutazione dei progetti.

I principali risultati del progetto sono stati resi pubblici in Convegni e attraverso riviste di ambito nazionale e internazionale, per permettere la loro diffusione, oltre che ai ricercatori del settore, anche a tutti coloro che lavorano nell'ambito dei servizi socio-sanitari.


 

Project funding: 
Other - National
Funding source: 
Comune Roma Dip V
Project Timeframe: 
Tue, 14/04/2009 - Sun, 13/03/2011
ISTC Contact Person: 
Cristiano Castelfranchi
Coordinator: 

Dott.ssa Antonella Rissotto

ISTC Groups: 
Keywords:
  • Valutazione Partecipata, Knowledge Management, Stakeholders, Punti di vista, Negoziazione;